Intrigo Italiano

La Posta Vecchia è l’intrigante testimone di una storia italiana. Un voluttuoso rifugio in riva al mare amato dagli imperatori romani, un palazzo rinascimentale per la nobile famiglia Orsini e casa privata di un milionario che l’ha arricchita con preziosi tesori. Infine, con un tipico slancio di passione italiana, Roberto Sciò, che confessa di avere una storia d’amore con la bellezza, ha trovato La Posta Vecchia così irresistibile che ha deciso di renderla la residenza privata della sua famiglia.

Questa ricca storia è stata catturata dalla vostra padrona di casa e trendsetter contemporanea Marie-Louise Sciò. La Posta Vecchia è in perfetto equilibrio tra l’esuberanza barocca di un film di Fellini e la sua celebre eleganza. Gli ospiti vivono così in un luogo unico, tra mosaici romani e antichi pezzi d’arte.

 

La collezione di Jean Paul Getty

Non appena si varca la soglia de La Posta Vecchia si è accolti da un glorioso arazzo del diciassettesimo secolo, una mappa del grande Piranesi e busti di marmo che raffigurano gli imperatori romani Vespasiano e Agrippa. Questo è solo un piccolo assaggio della sensazionale collezione d’arte racchiusa a La Posta Vecchia, opera della passione di J. Paul Getty e dello storico Federico Zeri, suo fido consigliere.

Gli ospiti sono avvolti da un’atmosfera di rara eleganza, circondati da inestimabili tesori.

 

Museo Romano

Durante il restauro de La Posta Vecchia curato da Jean Paul Getty è stata scoperta un’antica villa romana del II secolo a. C. Prima nell’ampio parco, dove le rovine sono ben visibili, in seguito nelle fondamenta del palazzo.

La Soprintendenza archeologica ha assistito al processo di scavi che hanno portato alla luce antichi muri, mosaici colorati, marmi greci e africani, piatti, anfore e ampolle. Tutto è stato minuziosamente catalogato ed è ora custodito nel museo sotterraneo de La Posta Vecchia, a disposizione degli ospiti ma anche dei visitatori esterni.