Durante il restauro de La Posta Vecchia curato da J.P.Getty è stata scoperta un’antica villa romana del secondo secolo avanti Cristo. Prima nell’ampio parco, dove le rovine sono ben visibili, in seguito nelle fondamenta del palazzo.

La Soprintendenza archeologica ha assistito al processo di scavi che hanno portato alla luce antichi muri, mosaici colorati, marmi greci e africani, piatti, anfore e ampolle. Tutto è stato minuziosamente catalogato ed è ora custodito nel museo sotterraneo de La Posta Vecchia, a disposizione degli ospiti ma anche dei visitatori esterni.